La ricerca era volta a studiare l’effetto di ch-OSA® sulla formazione del collagene osseo e sulla densità ossea.

COSA ABBIAMO TROVATO

I ricercatori hanno scoperto che ch-OSA® ha avuto un effetto positivo sui marcatori di formazione ossea. Il PINP (propeptide N-terminale del procollagene di tipo I) è aumentato del 15% dopo 12 mesi nelle donne che hanno assunto ch-OSA® con calcio e vitamina D, rispetto a donne che assumevano soltanto calcio e vitamina D. (PINP è il marcatore più sensibile per la formazione del collagene osseo ed è anche un marcatore precoce della formazione ossea).

Inoltre, le donne che presentavano osteopenia sia nella zona lombare che all’anca hanno riscontrato una densità minerale ossea superiore del 2% nella regione critica dell’anca rispetto alle donne nel gruppo trattato con placebo. (Il 2% non è solo statisticamente significativo ma anche clinicamente rilevante.)

Sintesi

Rispetto al gruppo di controllo, le partecipanti che assumevano ch-OSA® hanno riscontrato:

Densità minerale ossea superiore del 2% all’anca

Aumento della formazione di collagene osseo (PINP) del 15%

Partecipanti

Le partecipanti erano 184 donne caucasiche per lo più in post menopausa, con un’età media di circa 60 anni. Erano tutte sane ma con osteopenia documentata a livello della colonna lombare (cioè con un punteggio T < -1.5).

Figura 1: Marcatore di formazione di collagene osseo PINP (propeptide N-terminale del procollagene di tipo I) in donne osteopeniche e con osteoporosi che hanno assunto ch OSA® rispetto al gruppo di controllo.

Figura 2: Variazione della densità minerale ossea all’anca nelle donne osteopeniche che hanno assunto ch-OSA® rispetto al gruppo di controllo.

Conclusioni

I ricercatori hanno scoperto che la combinazione di ch-OSA® con calcio e vitamina D3, assunti per via orale, oltre che essere sicura ha anche un effetto potenzialmente benefico sulla formazione ossea, in particolare sul collagene osseo e potenzialmente anche sulla densità minerale ossea.